Indietro

Elephant Gin, il gin ispirato all’Africa che ama gli elefanti

Elephant Gin è un gin che nasce nel 2013 con l’intento di:

  • Fare un gin di qualità
  • Salvaguardare la fauna africana

Elephant gin ha già raccolto €400,000 tra prodotti venduti ed eventi di fundrasing. Con i primi proventi è stato costruito in Sud Africa un centro educativo e ben 35 ranger anti bracconaggio, in Kenya, sono oggi supportati da Elephant Gin.

I fondatori dell’azienda hanno dato il via alla nascita del progetto dopo un viaggio in Africa, alla fine di una breve ma reiterata esperienza personale, partendo da presupposto della responsabilità personale per un mondo migliore.

Il 15% dei ricavi di Elephant Gin viene devoluto a tre fondazioni partner:

  • Big Life Foundation
  • Space For Elephants
  • David Sheldrick Wildlife Trust

I prodotti di Elephant Gin

L’azienda tedesca fondata da Robin e Tessa Gerlach, contribuisce con i suoi profitti a supportare queste fondazioni africane con i prodotti:

  • London Dry Gin, il primo gin immesso sul mercato dall’azienda;
  • Elephant Strength Gin, la versione strength del london dry;
  • Elephant Sloe Gin, un liquore;
  • Le Miniature, nate per supportare il David Sheldrick Wildlife Trust;
  • Elephant Aged, l’ultimo arrivato.

L’orfanatrofio per elefanti

Il David Sheldrick Wildlife Trust è un orfanatrofio per elefanti vicino Nairobi dove i cuccioli orfani in difficoltà vengono aiutati per essere poi rimessi in libertà sul territorio, una volta rimessi in forze. Qui i piccoli elefanti hanno il supporto di infermieri e infermiere specializzate a loro dediti. Nell’orfanatrofio Elephant Gin ha adottato ad oggi 22 elefanti.

La bellezza del progetto non è l’unico motivo per acquistare i prodotti Elephant Gin perché alla base c’è la ricerca di un prodotto di alta qualità e una coerenza nel gusto che riporti con la mente ai sapori delle botaniche africane. Un breve e intenso viaggio tra i gusti meno noti dell’Africa.

Le popolazioni africane e i Masai hanno aiutato Elephant Gin nella scoperta di queste botaniche come il baobab, il bucco e l’artiglio del diavolo.

Elephant London Dry Gin

È un pregiato London Dry Gin distillato con 14 botaniche, inclusi rari ingredienti africani come il baobab, il bucco, una pianta capace di dare frutti dal sapore simile al ribes nero. Viene distillato con il metodo tradizionale della distillazione in rame. L’aroma di ginepro è sottile e si accompagna alle note di pino mugo. Gusto complesso ma morbido, sentori floreali, fruttati, speziati. Ottimo da bere solo o miscelato nei cocktail. Ha ricevuto oltre 15 premi.

Elephant Strength Gin

Elephant Strength Gin (57% ABV) nasce nel 2017 come variante del premiato Elephant London Dry. Più forte dell’originale, amplifica l’aroma e il profumo della miscela di 14 botaniche, mantenendo lo stesso carattere armonioso ed equilibrato per cui Londra Dry è stato premiato.

Elephant Sloe Gin

Si chiama gin ma in realtà è un liquore dal colore rosso intenso. Viene prodotto combinando il gusto dell’Elephant London Dry Gin con quello del prugnolo selvatico. Questi piccoli frutti vengono messi a macerare nel gin per quattro mesi, vengono poi pressati e alla fine viene aggiunto lo zucchero. Il sapore dolciastro del prugnolo ricorda una crostata di visciole.

Elephant Aged

L’ultimo dei prodotti della azienda, in edizione limitata. Il co-fondatore Robin Gerlach si è ispirato ad un’usanza risalente al XVIII secolo. Ovvero quando il gin veniva trasportato all’interno di barili in legno. L’obiettivo era trovare un modo per mantenere la morbidezza del London Dry e aumentare la complessità del suo profilo aromatico senza stravolgerne la freschezza. Dopo molti esperimenti, Robin ha trovato la combinazione perfetta tra botti nuove e vecchie. La miscela ideale prevede ora l’utilizzo di tre diversi tipi di quercia.

Per questa edizione limitata, Elephant Gin ha scelto una base di segale per le sue caratteristiche speziate e fruttate. Le 14 botaniche utilizzate sono quelle di Elephant London Dry Gin, aumentate in quantità per ottenere la maggiore persistenza degli aromi anche dopo il processo di invecchiamento. Il risultato è un Elephant London Dry Gin premium a base di segale con gradazione alcolica di 52%, invecchiato in botti di rovere per circa un anno.

Il Packaging

Le etichette di Elephant Gin prendono ispirazione dai viaggiatori e dai primi avventurieri in Africa. Le bottiglie in vetro sono chiuse da un tappo di sughero naturale, fabbricato in Portogallo e vengono sigillate da uno strato di plastica che l’azienda sta facendo in modo (ancora non ha trovato una soluzione) di riciclare. Ogni bottiglia porta il nome di un Elefante che viene cambiato ogni cotta ovvero ogni 600 bottiglie. Tutte le etichette sono scritte a mano da un calligrafo per dare valore all’artigianalità.

Le bottiglie hanno sempre qualcosa intorno al collo. Parte della produzione ha una corda di canapa intrecciata a mano, l’altra delle perline colorate. Vengono fatte a mano dalle popolazioni Masai e in particolare da tre donne. Queste tradizionali perline vengono usate per produrre collane, orecchini, bracciali e vari adorni, perciò non buttatele: indossatele!